Abbronzatura perfetta per l’estate

abbronzatura perfetta
abbronzatura perfetta
L’estate 2017 si avvicina, e la prima cosa che ci viene in mente è l’abbronzatura. Ma come possiamo abbronzarci nel modo corretto senza incorrere in rischi dovuti ai raggi UV.

L’abbronzatura perfetta è il sogno di tutti per l’estate : ecco le indicazioni utili per averla e per farla durare a lungo.

Alcune indicazioni preliminari molto utili

Per avere la migliore abbronzatura possibile è importante non solo la fase dell’esposizione al sole. Infatti bisogna prendersi cura della propria pelle nel modo giusto anche prima. Ecco perché bisogna fare attenzione alla depilazione: molti, sia uomini che donne, preferiscono andare al mare senza peli. Sarebbe bene evitare l’esposizione al sole nelle 24 ore successive in maniera tale da non sviluppare né irritazioni né rossori antiestetici. Inoltre ci sono dei prodotti che possono iniziare a fare abituare la pelle all’esposizione solare senza determinare pruriti ed eritemi. Motivo per cui sarebbe bene fare in modo da usarli prima di mettersi al sole come una lucertola. Da ricordare che la crema solare va invece utilizzata almeno mezz’ora prima dell’esposizione al sole in maniera tale che possa avere efficacia.

Cosa bisogna fare durante l’esposizione

Non mancano alcune ottime indicazioni per quel che riguarda la fase dell’esposizione. L’abbronzatura perfetta richiede grande attenzione anche ai minimi dettagli. La prima cosa da tenere a mente è che è bene non esporsi al sole per troppo tempo soprattutto nei primi giorni. Questo perché si andrebbe a sottoporre la pelle ad uno stress eccessivo e che non porterebbe certo a risultati soddisfacenti dal punto di vista estetico. Inoltre va bene esporsi al sole, ma mai eccedere e rimanere esposti anche nelle ore di punta. In queste ore infatti il sole tende ad avere effetti negativi sulla pelle. E perciò va sfatato il mito secondo cui il rossore diventerebbe abbronzatura: nulla di più falso in quanto quell’antiestetico rossore sfocerebbe in una spellatura del tutto antiestetica. Da ricordare anche che durante l’esposizione non bisogna rimanere sempre nella stessa posizione. In questo modo si potrà avere un’abbronzatura uniforme su tutto il corpo. Ottima può essere anche una passeggiata o semplicemente rimanere in piedi per un po’.

Occhio alle cattive abitudini

Ottenere un’abbronzatura perfetta non è certo impossibile. Non c’è cosa più bella d’altronde durante la stagione estiva. Ecco perché visto che c’è la possibilità di usufruire del sole naturale sarebbe bene evitare l’utilizzo di lampade UV. Queste vanno a stressare eccessivamente la pelle e con raggi artificiali: le conseguenze possono essere importanti e non è vero che farle prima di andare a mare aiuta l’organismo ad abituarsi al sole. Va ricordato anche che è bene fare attenzione a non addormentarsi al sole. Infatti se ci si accorge di avere sonno e si è esposti al sole è meglio andare in un luogo coperto. Ci si potrebbe trovare costretti a far fronte con una fastidiosa insolazione e con tutti i sintomi ad essa collegati. Senza dimenticare quanto possano essere utili i doposole lenitivi. Ve ne sono tanti in commercio ma non bisogna eccedere: un utilizzo scorretto potrebbe sovraccaricare la pelle e determinare un effetto antiestetico e soprattutto poco benevolo per l’organismo.