Macchie solari, cause e possibili rimedi: come proteggerle in estate

macchie viso donna

In estate complice l’esposizione al sole e l’acqua salata, tornano alla carica le macchie soprattutto subito e mani, e capita sempre più spesso di ritrovarsi ad un certo punto con la pelle puntinata di macchioline scure. Si tratta delle macchie solariche di solito si manifestano d’estate con molta facilità; pian piano queste macchie solari cominciano a distribuirsi in maniera del tutto casuale sul volto, sulle mani e sulle altre parti esposte e riescono a indicare la vera età biologica della pelle e anche il nostro passato le abitudini e lo stile di vita. E’ questo sostanzialmente quanto riferito dal dottor Andrea Romani, chirurgo generale e dermatologo non c’è ISPLAD past-president e docente dell’Università di Siena.

Si tratta di macchie solari la cui comparsa può avere varie cause tipo genetiche, pregresse malattie cutanee che possono aver lasciato dei segni, farmaci e alterazioni ormonali, traumi, ustioni, eccetera. In alcune persone, invece, possono essere sintomo di una reazione infiammatoria cutanea come un semplice brufolo o una follicolite dopo una depilazione alle gambe, che inevitabilmente possono lasciare delle inestetiche macchie sulla pelle. Prima di ricorrere comunque ai rimedi è bene consultare un dermatologo che dopo aver fatto un’accurata visita anamnestica, clinica e strumentale potrà effettuare una corretta diagnosi del tipo di macchia.

Ad ogni modo in presenza di macchie solari, è importante applicare un’adeguata protezione fin dal mattino e nello specifico è importante utilizzare dei prodotti con filtro 50 + da utilizzare sia in estate che in inverno, visto che la radiazione UV è presente in tutte le stagioni. Sconsigliato assolutamente il fai da te o rimedi casalinghi, ma sono invece consigliati i trattamenti ambulatoriali come il peeling, il laser e la cosiddetta luce pulsata, che dovranno essere effettuati da un dermatologo e che potranno aiutare a risolvere la maggior parte di questi inestetismi.