Papilloma virus: cos’è, come si presenta e quali sono i sintomi principali?

papilloma virus
papilloma virus

Oggi vogliamo parlarvi di un’ infezione molto frequente che colpisce la pelle e le mucose soprattutto nelle donne. Stiamo parlando del papilloma virus, meglio conosciuto come HPV, un virus che come abbiamo detto, infetta pelle e mucose nello specifico in zona come la cervice, la vulva, la vagina l’ano ma anche la bocca. Sembra ne esistono 150 tipologie differenti che generalmente il nostro sistema immunitario riesce a combattere e di cui 30 sono sessualmente trasmissibili. Di questi 12 tipologie di HPV zona definita a basso rischio e sono causa di condilomi, delle escrescenze molle di pelle che compaiono nelle zone dei genitali sia maschili che femminili.

Tendono ad apparire quando il nostro sistema immunitario non riesce a fronteggiare da solo il virus, e tendono a scomparire da sole, ma altre volte necessitano di un trattamento adeguato per la rimozione. Il papilloma virus si trasmette attraverso rapporti sessuali completi motivo per cui le donne vergini, a cui può essere somministrato il vaccino, sono meno soggette al virus; sì è anche detto o meglio ipotizzato che il contagio del papilloma virus potesse avvenire tramite lo scambio di biancheria intima infetta o al momento del parto, ma ad oggi non sembrano esserci dati a supporto di questa tesi.

Ad ogni modo, come già abbiamo detto, la trasmissione avviene per rapporti sessuali di natura genitale-genitale, ano- genitale, oro-genitali, oro- anali, manuali- genitali, contatto dei genitali esterni. Tra tutti sembra che quelli più a rischio siano però quelli genitali- genitali e ano genitali, mentre nelle altre le possibilità di contrarre il virus sono leggermente ridotte. Riguardo i sintomi, va detto che il Papilloma virus si manifesta attraverso i condilomi ovvero escrescenze molli, o attraverso il tumore cervicale. Talvolta invece, possono essere totalmente assenti i i sintomi specifici e proprio per questo motivo chi è affetto da questo virus tende ad accorgersene molto tardi.