Piedi in salute per l’estate: come curarli e prevenire i problemi

curare i piedi in estate
curare i piedi in estate

L’estate porta tante persone, uomini e donne, a scoprire i piedi dopo mesi in cui questi sono stati chiusi all’interno delle calzature. In molti casi, guardando le proprie estremità inferiori si potranno avere delle brutte sorprese: piedi con unghie incarnite, calli e duroni sono spesso la norma. Tuttavia, l’estate offre proprio la possibilità di rimediare e di riportare i propri piedi ad uno stato di salute ottimale, che potrà perdurare, se si continuerà con la cura, per tutto l’anno.

Idratazione per prevenire calli, duroni e ragadi

I piedi sono spesso funestati dalla presenza di calli, duroni e anche delle fastidiosissime ragadi, cioè le piccole ferite che si possono formare soprattutto in corrispondenza del tallone per una pelle troppo secca e sollecitata. Per prevenire questi disturbi  e avere Piedi in Salute sarebbe bene curare i piedi, idratandoli come accade per il resto del corpo. Si potranno usare creme specifiche per i piedi, che aggiungeranno all’effetto idratante anche quello deodorante, grazie alla presenza di mentolo e di altri oli essenziali freschi.

Anche fare da soli uno scrub periodico dei piedi, con pietra pomice o sistemi più moderni, consentirà di tenere sotto controllo questi fenomeni in tutte le stagioni.

Proteggere i piedi al mare e in piscina

Camminare sulla sabbia è un ottimo sistema per stimolare la circolazione e rafforzare i piedi, ma sarà sempre bene proteggerli dagli agenti esterni, evitando di tenerli troppo “a mollo” nell’acqua e asciugandoli correttamente, soprattutto per evitare le micosi. Per la piscina si consiglia sempre l’uso di ciabatte per percorrere tutte le aree poste al di fuori dell’acqua, che possono portare a far sviluppare le fastidiose verruche, oppure a contrarre un’infezione da funghi.

Piedi in salute con unghie ben curate

Curare le unghie non significa farsi applicare lo smalto, ma cercare di tenerle in ordine in modo da evitare che si sviluppino problemi. Il più classico di questi è sicuramente costituito dalle unghie incarnite, che si eviteranno cercando di non tagliare troppo i bordi delle unghie, soprattutto di quelle degli alluci. Lo smalto non è controindicato, ma ogni tanto sarebbe bene lasciar respirare le unghie, in modo da evitare che queste si indeboliscano. Per questo è controindicata l’applicazione degli smalti a gel e semipermanenti sulle unghie dei piedi. Questi, infatti, oltre a limitare la normale respirazione del tessuto, spesso modificano anche lo spessore delle unghie, potendo agire negativamente sulla camminata.