Smettere di mangiare le unghia, è possibile: ecco alcuni utili rimedi

smettere mangiare unghie
smettere mangiare unghie

Hai forse quel brutto vizio di mangiarsi le unghie? Purtroppo questa azione, chiamata onicofagia, potrebbe avere delle conseguenze molto serie non solo dal punto di vista estetico, ma anche per la propria salute. Non tutti sanno che le mani e le unghie in particolar modo, sono un vero e proprio covo di virus e di batteri che potrebbero causare delle malattie non indifferenti e dunque, continuare a morsicarle potrebbe danneggiare non solo le unghie ma anche i denti e persino le gengive. Generalmente si pensa che mangiarsi le unghia sia un’azione dettata dal nervosismo, come problemi di coppia, problemi economici di lavoro, ma purtroppo questa cattiva abitudine potrebbe dipendere anche da cause più serie, come ad esempio un trauma infantile o familiare, maltrattamenti, gelosie, problemi di autostima e umiliazioni e in questi casi, purtroppo, ci vorranno degli anni per poter allontanare questo problema.

Dunque, per poter evitare di mangiare le unghie è bene iniziare a capire quando tutto è cominciato, in quanto questo aiuterà a comprendere se la causa dipende da stress oppure se è necessario ricorrere ad un aiuto, preferibilmente di un esperto, per risolvere definitivamente il problema.

Ad ogni modo, ci sono comunque dei rimedi tra i quali utilizzare dei cerotti appositi, soprattutto quando si è a casa, i quali andranno sostituiti ogni volta che si bagneranno; i cerotti eviteranno che le mani finiscano continuamente in bocca e grazie a questo rimedio, nel giro di poco tempo, vedrete le vostre unghie cresciute e soprattutto sane. Un altro rimedio, potrebbe essere quello di utilizzare gel e tip, i quali vi permetteranno non solo di sfoggiare un look strepitoso, ma permetteranno alle vostre unghie naturali di crescere impedendo di mangiarle. In alternativa, potete scegliere di utilizzare l’Aloe Vera, una pianta dalle infinite proprietà indispensabili per il proprio benessere, ma dal sapore davvero sgradevole.