Il vaccino anti-colesterolo dona speranza a molte persone: in corso i primi test clinici

colesterolo
colesterolo

Sono molte le persone che, tra i vari problemi di salute, si trovano anche a dover fare i conti con il colesterolo.

Nelle ultime ore una brillante notizia è arrivata in seguito alla pubblicazione sull’European Heart Journal di uno studio condotto da ricercatori europei.

Sembrerebbero essere riusciti a sperimentare un prezioso vaccino contro il colesterolo e i danni vascolari da questo causati.

Nello specifico, stando a quanto emerso dalle prime indiscrezioni, pare proprio che dopo un periodo di sperimentazione effettuata su cavie da laboratorio e dopo avere riscontrato risultati positivi adesso, molto presto, tale vaccino potrà essere sottoposto a persone che soffrono di ipercolesterolemia.

Nello specifico tale vaccino viene indicato con la sigla AT04A. Sembrerebbe essere in grado di indurre l’organismo a sviluppare degli anticorpi in grado di reagire contro quella che viene definita una molecola cattiva ed indicata con la sigla PCSK9 in grado di ostacolare la ripulitura del sangue dall’eccessiva presenza di Ldl ovvero del colesterolo cattivo.

Come anticipato in precedenza, grazie al vaccino AT04A sarà possibile annientare l’enzima PCSK9 e quindi permettere all’organismo che è stato vaccinato di ripulire i vasi sanguigni eliminando quindi il colesterolo cattivo presente in eccesso.

Sullo studio in questione, che nelle ultime ore sta donando un po di speranza a coloro i quali appunto hanno problemi di colesterolo.

Nello specifico soffrono di ipercolesterolemia familiare o mangiano male e soffrono di colesterolo alto, è stato lo scienziato Gunther Staffler il quale ha dichiarato che nel caso in cui verranno registrati risultati favorevoli anche sull’uomo e soprattutto nel caso in cui tali risultati tendono a perdurare nel tempo ecco che “si potrà sviluppare una terapia a lungo termine che, dopo la prima dose, necessiterà di una sola altra somministrazione nell’arco dell’anno”.